Niscemi (Cl): manifestazione femminile contro l’installazione delle antenne militari Usa

Sul tragitto del corteo bruciati fantocci raffiguranti Obama e Renzi

MILANO 21/08/2003UN' IMMAGINE DI ANTENNE DI TELEFONIA MOBILE.FOTO FOGAROLO/INFOPHOTOCentinaia di donne hanno partecipato oggi pomeriggio al corteo contro l’installazione delle mega antenne del sistema satellitare militare Usa in contrada Ulmo a Niscemi (Cl). “L’assemblea donne No Muos – dice una nota – ha indetto la mobilitazione in questa giornata per vivere la data come momento e manifestazione di resistenza e protagonismo delle donne siciliane che in tutti questi anni si sono contraddistinte nella lotta contro l’impianto di Tlc americano e per rilanciare la lotta contro il sistema satellitare americano dopo la sentenza del Tar di Palermo lo scorso 13 febbraio che identifica il Muos come antenna dannosa per la vita”. Un corteo compatto e unito dietro lo striscione “Assemblea Donne No Muos in Lotta” scandito da cori è giunto davanti gli ingressi della base e lì sono stati bruciati due fantocci rappresentanti le figure di Matteo Renzi e Barack Obama e sono state tagliate simbolicamente le reti di recinzione della base davanti alla polizia.