‘Ndrangheta, mons.Nunnari: “nemico minaccioso che scimmiotta la fede”

Mons-Nunnari“La ‘ndrangheta non ha nulla di cristiano ma scimmiotta la fede e il Vangelo. La ‘ndrangheta e’ il nemico piu’ minaccioso per il presente e il futuro della nostra terra di Calabria e noi dobbiamo metterci in gioco in prima persona per colmare i vuoti della societa’ calabrese diventando, ognuno nel proprio ambito e nel proprio ambiente, costruttori di speranza”. Lo ha detto il presidente della Conferenza Episcopale Calabra e Vescovo di Cosenza, mons. Salvatore Nunnari, a Lamezia Terme ad un incontro sulla legalita’. Per il presidente della Conferenza Episcopale Calabra “l’insidia della ‘ndrangheta sta nel fatto che essa riesce a colmare i ‘vuoti’ sociali, economici e culturali della societa’ calabrese. Questi vuoti non possiamo lasciarli riempire dai mafiosi ma dobbiamo riempirli noi con una cittadinanza solidale, una coscienza formata, una presenza cristiana radicata che crei ponti con tutti gli uomini di buona volonta’ che ricercano la giustizia e si impegnano in nome del bene comune”.