‘Ndrangheta, arrestato a Savona un imprenditore calabrese

manettePer ordine del gip di Savona, e’ finito in manette per tentata estorsione aggravata Francesco Fotia, imprenditore di origine calabrese, la cui famiglia e’ di recente finita al centro delle attenzioni della Direzione Investigativa antimafia, che ha ordinato il sequestro dell’intero patrimonio aziendale del fratello Pietro. Insieme a Fotia, e’ stato arrestato anche il savonese Igor Barbino, che deve rispondere in concorso dello stesso reato, mentre e’ stato disposto divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa per il nipote dello stesso Fotia. Stando alla ricostruzione degli inquirenti, Fotia e Barbino sarebbero arrivati fino a Montecarlo pur di estorcere cinquantamila euro all’ex cuoco del ristorante di famiglia dell’imprenditore. Si trattava della somma che l’uomo aveva ricevuto come risarcimento dall’assicurazione dei Fotia, in seguito al grave incidente avuto nel luglio dello scorso anno a bordo della moto ad acqua degli imprenditori, e che Fotia reclamava indietro.