Nasce il primo sito italiano per trovare oggetti rubati o persi

becchiamoli.itSara’ attivo da domani Becchiamoli.it, il primo sito web in Italia nato per ritrovare oggetti rubati o smarriti e contrastare, cosi’, il mercato dell’usato d’illecita provenienza. Una vera e propria piattaforma virtuale, che racchiude tutte le regioni italiane, su cui gratuitamente si potra’ segnalare ogni cosa che e’ andata persa o e’ stata sottratta e allo stesso tempo, in caso di acquisti, verificarne l’origine. “L’idea di fondo di Becchiamoli.it e’ che chi e’ stato derubato o ha semplicemente perso un oggetto a cui tiene, farebbe spesso qualsiasi cosa per riaverlo – spiega l’ideatore Daniele Di Gregoli, della D&C Management, societa’ di comunicazione e di marketing palermitana – Attraverso questa nuova realta’, si potra’ quindi contribuire a smantellare il sistema di vendite illecite e a restituire ai legittimi proprietari gli oggetti sottratti. Siamo fiduciosi e crediamo di avere creato un servizio utile per tutti, un nuovo modo di pensare e usare i social network”. Per segnalare un furto o uno smarrimento bastera’, registrarsi, inserire il proprio oggetto da denunciare e attendere. Anche a distanza di mesi, si potrebbe ricevere l’e-mail da Becchiamoli.it, “forse li abbiamo beccati, controlla se l’oggetto segnalato e’ di tua proprieta’”. Per chi, invece, volesse accertarsi della legalita’ della provenienza di un oggetto in vendita su siti di e-commerce e non incorrere cosi’ nel reato di “ricettazione e incauto acquisto”, bastera’ inserire nell’apposito campo il modello, la tipologia e un codice. Se dovesse risultare smarrito o rubato, potra’ segnalarlo al proprietario – con la libera scelta di rimanere nell’anonimato – copiando link del sito dove ha visto l’oggetto.