Messina, Vigili del Fuoco in stato di agitazione: i sindacati compatti denunciano la carenza in organico

Poco personale e chiusura del distaccamento nord: i Vigili del Fuoco di Messina non ci stanno e iniziano la protesta

vigili-del-fuocoStato d’agitazione del personale del Comando dei Vigili del Fuoco di Messina. A proclamarlo Cgil Fp, Fns Cisl, UilPa Vigili del Fuoco, Usb, Confsal e CoNaPo che da anni denunciano con forza la gravissima carenza di organico in forza al Comando provinciale.

Una condizione – scrivono le sigle – “aggravata dai passaggi di qualifica e dalla riduzione dei richiami del personale volontario, con gravissime ripercussioni sul personale che vive una costante condizione di stress e non permette di garantire l’operatività dei distaccamenti presenti sul territorio. La conseguenza è la mancanza di una giusta e pronta risposta in termini di soccorso alla popolazione”.

I sindacati evidenziano come non sia più possibile mantenere aperto il Distaccamento nord, “presidio fondamentale che copre una vastissima porzione di territorio della città di Messina. Una condizione non accettabile proprio a tutela dei lavoratori e della popolazione messinesi”.

La scelta dello stato d’agitazione è avvenuta per far emergere le responsabilità e mettere in campo ogni azione utile per la risoluzione della problematica.