Messina, Viadotto Ritiro: al Tar il ricorso della Sicurbau. Intanto il Cas firma una convenzione col Genio Civile

consorzio autostrade siciliane (3)E’ attesa in giornata la decisione del tribunale amministrativo di Catania in merito al ricorso della Sicurbau nella gara d’appalto per la messa in sicurezza del Viadotto Ritiro. Il Cas attende in maniera febbrile, per sapere se le operazioni potranno cominciare in un brevissimo lasso temporale o se ancora bisognerà attendere una consistente trafila burocratico-giudiziaria. Qualora il Tar desse parere negativo al ricorso, i lavori potrebbero partire pressoché immediatamente, con buona pace delle rimostranze espresse da alcuni residenti contrari preoccupati per il rischio espropri.

Intanto il Cas si appresta a vivere una profonda trasformazione: la collaborazione con gli uffici del Genio Civile, infatti, farà sì che le direzioni dei lavori per i prossimi appalti siano gestite proprio dal personale di tale realtà. Una scelta precisa ispirata alla trasparenza e alla volontà di fugare polemiche.