Messina, un servizio telematico per verificare la propria posizione tributaria: la richiesta di Gioveni

libero-gioveni3Libero Gioveni, consigliere comunale dell’Udc, ha formalmente chiesto all’Amministrazione cittadina di avviare le pratiche per l’istituzione di un servizio telematico che consenta ai cittadini di verificare la propria posizione tributaria e patrimoniale col Comune di Messina. Tra Tasi, Tari, ex Tares, Tarsu, Imu e quant’altro vige spesso la confusione generale. Per tale ragione una semplificazione sarebbe non soltanto auspicabile, ma un atto dovuto. «Non sarebbe certamente il primo il Comune di Messina che adotterebbe quella che si può tranquillamente definire una vera “rivoluzione” in termini di gestione dei tributi e delle entrate, ma proprio perché la nostra città vuole definirsi “metropolitana”, non possiamo rimanere all’epoca della “pietra” quando si tratta di offrire dei servizi migliori ai cittadini» afferma Gioveni premendo per l’introduzione di un software in grado di aggiornare costantemente le banche dati. In tal modo si eliminerebbero anche le file agli sportelli, agevolando l’operato dei vari uffici.