Messina: sequestro per 1,5 milioni di euro ad imprenditore vicino al clan di Mistretta

Il sequestro è il frutto di un’attenta disamina su tutte le attribuzioni patrimoniali conseguite dal soggetto colpito da provvedimento

dia-3La D.I.A. di Messina, con il coordinamento del Centro Operativo di Catania, ha, nella mattinata odierna, posto i sigilli su attività imprenditoriali molte note nel comprensorio di Caronia (ME) e riferibili, anche attraverso interposte persone, ad un imprenditore vicino alla “famiglia” mafiosa di Mistretta, operante nella zona tirrenico-nebroidea della provincia messinese.
Il sequestro, ancora in fase di esecuzione, è il frutto di un’attenta disamina eseguita dagli investigatori della D.I.A. su tutte le attribuzioni patrimoniali conseguite dal soggetto colpito da provvedimento.
I particolari dell’operazione di servizio verranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà, alle ore 11 odierne, presso gli uffici della Sezione Operativa di Messina, alla presenza, tra gli altri, dei magistrati inquirenti e del Procuratore della Repubblica, dr. Guido Lo Forte.