Messina, partono i corsi di formazione della Confcommercio. Gelatai, pizzaioli, amministratori ed esperti: ecco il piano

ConfcommercioLa formazione professionale come risorsa imprescindibile. Confcommercio Messina avvia la nuova stagione dei corsi di formazione a partire dalla convinzione che la professionalità sia una leva fondamentale all’interno di un mercato del lavoro in continua mutazione. Tiziana Cricchio, responsabile della formazione per Confcommercio, illustra gli obiettivi del piano formativo 2015: «La formazione è la risorsa in cui credo totalmente e della quale mi occupo dal 1984. Un’opportunità che i soggetti e le aziende dovrebbero percepire come prioritaria per la realizzazione delle rispettive finalità. Ad oggi in Italia a quest’ambito sono state destinate risorse esigue, ma è arrivato il momento di voltare pagina. Confcommercio Messina ha realizzato un piano formativo improntato su un’attenta osservazione di quelle che sono le opportunità professionali, ancorate non solo al nostro contesto socio-economico ma anche al panorama nazionale e internazionale. I nostri progetti sono calibrati sulle esigenze e le caratteristiche del soggetto, per cercare di trovare soluzioni formative adatte a valorizzarne le capacità. Ma rivolgiamo il nostro sguardo anche alle aziende, cercando di far crescere quelle già esistenti attraverso l’utilizzo di fondi inter-professionali: un’opportunità spesso sconosciuta dagli stessi player economici. La miopia verso il mondo della formazione professionale ha decretato, nel nostro paese, uno scollamento tra la forza lavoro e le esigenze del mondo del lavoro. Per questo, la Confcommercio si sforza di creare un legame solido tra le richieste del mercato e la formazione, cercando di coltivare quegli ambiti innovativi che hanno decretato l’emersione di nuove forme di professionalità che oggi possono essere spendibili all’interno dei nuovi scenari lavorativi. Noi vogliamo misurare i risultati dei nostri corsi - conclude Tiziana Cricchio –   seguendo gli iscritti anche dopo la conclusione delle lezioni, attraverso la logica dell’accompagnamento alla creazione d’impresa, oppure collegandoli a dei progetti già sviluppati sul territorio». I corsi serviranno a promuovere diverse professionalità: dagli amministratori di condominio ai gelatai, dai pasticceri ai degustatori di vini, dai fotografi ai pizzaioli, fino agli esperti di comunicazione, di ecommerce e d’informatica. Previsti anche corsi d’inglese e di spagnolo.