Messina-Melfi 1-2, le pagelle di StrettoWeb: Cane e Stefani, il rosso va di moda

Messina-Reggina 4-1 (20) CaneTante analogie con la sconfitta subita in rimonta contro la Vigor Lamezia. Nello scontro salvezza più importante, contro il Melfi, il Messina dura solo un tempo vanificando gli sforzi profusi, sprecando le occasioni di raddoppio, e finendo ancora una volta una partita non con uno ma con ben due uomini in meno.

Ecco le pagelle dei giallorossi:

Berardi, voto 5 – Diversamente dalla gara di Lamezia anche lui questa volta si è fatto trasportare dal momento no dei suoi compagni, inspiegabile il “liscio” ad inizio partita che poteva costare il vantaggio ospite.

Stefani, voto 4 – Una volta, neanche tanto tempo fa, era un punto di riferimento per la retroguardia. Adesso riesce anche a farsi espellere per a pochi minuti dalla fine lasciando la squadra in 9.

Cane, voto 3,5 – Inesistente la copertura difensiva, nonostante fosse in vantaggio lascia tutto il tempo a Fella di rubargli palla e mettere dentro il pallone dell’1-1. Completa l’opera col secondo cartellino giallo (il primo guadagnato per proteste) sul finale di partita.

Altobello, voto 4 – Trasforma un’azione di gioco normale in un momento thriller, lascia spazio al suo avversario e lo abbatte in area di rigore.Messina-Melfi 1-2 Furrer (10)

Silvestri, voto 5 – Finché la squadra gioca, ovvero per tutto il primo tempo si rende propositivo. Sostituito nella ripresa da Donnarumma, voto 4 – Perde quei pochi palloni giocabili a disposizione e rischia l’espulsione per un tackle esagerato a centrocampo.

Damonte, voto 4,5 – È l’uomo che gioca più palloni, ma sono molti di più quelli persi o gestiti in malo modo.

Izzillo, voto 4 – Timido ed insicuro non è mai entrato in partita, anche quando la squadra era in vantaggio.

Bortoli, voto 4,5 – Sfiora il clamoroso 2-2 con un colpo di testa sotto la traversa. La sua prestazione non sarà ricordata per nessun altro motivo.

Ciciretti, voto 5,5 – Stop, occhiatina al portiere e palla all’angolino. Il suo mancino torna a far sognare i tifosi, ma solo per 45 minuti. Nella ripresa prova a rendersi pericoloso ma si lascia sopraffare dal nervosismo.

Corona, voto 6 – Regala una giocata strappa applausi sradicando il pallone ad un avversario per poi aggirarlo con una veronica e ottenere fallo. Confeziona un bel Messina-Melfi 1-2 Furrer (20)suggerimento in profondità per De Paula che non riesce a realizzare. Nella ripresa sfiora anche il 2-1 con una girata di destro al volo.

De Paula, voto 5 – Abile nel gioco aereo ma poco incisivo nei pressi della porta avversaria. Riceve un assist millimetrico dal capitano che non riesce a capitalizzare anche per colpa di un’ottima parata del portiere avversario.

Grassadonia, voto 3 – Il voto più basso oggi va proprio al tecnico giallorosso. Per la prima volta contestato palesemente dalla Curva Sud che ormai ha perso la pazienza. Il suo Messina, come a Lamezia, riesce a dare il meglio di sé solo per un tempo per poi sgretolarsi come un castello di sabbia al primo soffio di vento.

Scommetti con William Hill ed ottieni un bonus di 100 euro

william hill logo