Messina, marcia per la legalità. Accorinti agli studenti: fateci risorgere

Il sindaco ha partecipato stamane alla Marcia per la Legalità organizzata dal presidio Libera di Messina

contro mafia libera accorintiIl sindaco, Renato Accorinti, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Patrizia Panarello, ed i familiari delle vittime di mafia Nino e Ida Agostino, Graziella Campagna e Gianluca Manca hanno partecipato alla manifestazione svoltasi stamani in occasione della “XX Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie“, organizzato dal Presidio di Libera a Messina, con il patrocinio del Comune ed in collaborazione con l’assessorato alla Pubblica istruzione, la V circoscrizione e il Circolo di Legambiente dei Peloritani.

L’evento, cui ha aderito l’Amministrazione comunale, è collegato alla Giornata nazionale che si è svolta sabato scorso a Bologna, con lo slogan “La verità illumina la giustizia”, per testimoniare l’impegno nella lotta alle mafie ed affermare la corresponsabilità collettiva per la diffusione della cultura della legalità e della giustizia sociale.

La “XX Giornata della memoria” ha coinvolto anche le scuole con il percorso  “La scuola adotta una vittima di mafia” per raccogliere le memorie delle vittime innocenti e ricordarne i nomi e le storie, perché non ci sia distinzione tra scomparsi più o meno ”celebri”. Anche gli studenti hanno preso parte al corteo con lanterne, striscioni e disegni associati alle vittime.

La mafia ha intimorito e frenato spesso – ha sottolineato il sindaco Accorintii percorsi di trasparenza necessari allo sviluppo e alla rinascita delle nostre realtà, influenzando negativamente la civile convivenza e il democratico svolgersi dell’attività amministrativa. La partecipazione degli studenti è il segno tangibile di una comunità che vuole risorgere a partire dalle nuove generazioni per l’affermazione della legalità e della trasparenza, rappresentando un segnale di svolta per coloro che saranno i cittadini di domani”.

(foto tratta dai social-network)