Messina: in arresto sorvegliato speciale barcellonese

Tratto in arresto per violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale e condotto agli arresti domiciliari

CarabinieriSi è conclusa con l’arresto la disattenzione di un sorvegliato speciale barcellonese che, incurante dell’obbligo di soggiorno nel comune di residenza, si è recato a Messina in compagnia di altri pregiudicati. A far insospettire i Carabinieri del Nucleo Operativo di Messina Sud è stata un’autovettura che la mattina del 19 marzo si aggirava nella zona dei centri commerciali di Tremestieri. Nel  momento in cui i militari decidevano di procedere al controllo del mezzo, gli occupanti non ottemperavano all’ordine di fermarsi ed imboccavano l’autostrada in direzione di marcia Palermo.

AVENGNA Antonino 21.08.1978Scaturiva un inseguimento che si concludeva all’altezza dello svincolo autostradale di San Filippo ove i fuggitivi venivano bloccati. A bordo dell’auto vi era il pregiudicato AVENGNA ANTONINO, 36enne di Barcellona Pozzo di Gotto in atto sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza  in compagnia dei due pregiudicati, vecchie  conoscenze delle forze dell’ordine. Al termine delle formalità di rito AVENGNA veniva tratto in arresto per violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale e condotto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, come disposto dall’autorità giudiziaria.