Messina, Cosap: arriva la rateizzazione. Sospiro di sollievo per gli esercenti

commercianti chiudonoIl dossier Cosap torna all’ordine del giorno, ma stavolta non è al centro di una polemica infuocata fra la Giunta Accorinti e i commercianti. L’amministrazione cittadina ha infatti introdotto la possibilità di rateizzare il debito che ogni commerciante ha maturato dal 2011 ad oggi, venendo incontro alle richieste della Confcommercio cittadina. Una scelta obbligata considerati i canoni di occupazione del suolo pubblico in città: cifre da capogiro che avevano portato gli esercenti a maturare debiti fino a 50mila euro col Comune. Adesso la svolta: ogni commerciante potrà presentarsi al Dipartimento Patrimonio e siglare il suo accordo di rateizzazione su scala pluriennale. Affinché l’operazione vada in porto bisognerà presentare la dichiarazione di riconoscimento del debito, la dichiarazione di disponibilità a rateizzare l’ammontare complessivo in un arco massimo di 9 anni, la polizza fideiussorria bancaria o assicurativa a garanzia del residuo ammontare del debito, la ricevuta di versamento, a titolo di acconto, della prima rata non inferiore al 10% dell’importo complessivo del debito.