Messina, conto alla rovescia per l’esclusivo spettacolo dell’Accademia Filarmonica

Chiara Taigi e Emy Spadaro_locandina concerto 28 marzo_Acc.Fil.ME_BelliniDue donne piene di fascino e, soprattutto, due artiste meravigliose stanno per riempire la scena del Palacultura di Messina, accompagnate da 17 strumentisti di enorme esperienza nello spettacolo esclusivo “Pasqua in Musica”, firmato Accademia Filarmonica di Messina. La soprano romana Chiara Taigi, una delle più famose cantanti liriche del mondo, insieme alla mezzosoprano messinese Emy Spadaro, ritenuta una delle più rilevanti soliste del repertorio verdiano, canteranno oggi (sabato 28 marzo) alle 18, al PalAntonello, il suggestivo “Stabat Mater” di G.B. Pergolesi. Al loro fianco, la prestigiosa Orchestra da Camera “Ars Musica” di Messina che si esibirà anche con altre musiche incentrate sulle imminenti festività pasquali quali A. Vivaldi – “Al Santo Sepolcro”, G. F. Haendel – “Sinfonia dall’Oratorio Il Messia”, H. Purcell – “Ciaccona in sol minore”. Il richiamo alla Passione di Cristo è fortissimo nelle sonorità dello “Stabat Mater” per soprano, mezzosoprano e orchestra d’archi e sarà reso incredibilmente bene dalla presenza delle due “gigantesche” protagoniste che già, nelle prove di questi ultimi due giorni in città, hanno dato anticipazione di una edificante sintonia. Insomma, abbiamo l’occasione di ascoltare due star dal vivo di cui una dai natali messinesi, in uno splendore di musica sacra di tutti i tempi.
Si tratta di un avvenimento artistico unico per il nostro territorio che dovrebbe vantarsi di poter calamitare, attraverso la cultura, queste eccellenze della musica. Chiara Taigi è quotata come una delle più importanti interpreti, nel panorama internazionale, del repertorio verdiano e pucciniano. Ha cantato nei più autorevoli teatri in campo internazionale, diretta da direttori del calibro di Peter Maag, Riccardo Muti, Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Lorin Maazel Zubin Metha. La soprano ha appena realizzato una trionfale tournée con Placido Domingo negli Stati Uniti, si è esibita di fronte alle personalità più illustri del pianeta da Papa Giovanni Paolo II a Putin e, di rado, riesce a conciliare i suoi impegni con le associazioni concertistiche. Emy Spadaro, a sua volta, ha ricoperto i principali ruoli per mezzosoprano di opere, tra le altre, come Cenerentola, Cavalleria Rusticana, Traviata, Carmen, Trovatore, Ernani, Aida ed è stata diretta da direttori come Kerry-Linn Wilson, Antonino Fogliani, Maurizio Arena, Niels Muus.
In esclusiva per l’Accademia Filarmonica di Messina, dunque, “Pasqua in Musica” con lo “Stabat Mater” di Pergolosi vi aspetta questo pomeriggio. L’orchestra affiancherà le due soliste con una vera e propria squadra di professionisti: Violini primi: Giuseppe Fabio Lisanti (prima parte), Cinzia Pierangelini, Gabriella Anastasi, Carmela Romeo, Giovanni Alibrandi; Violini secondi: Paolo Noschese (prima parte), Gianfranco Lisanti, Maura Bringheli, Concetta De Benedetto, Francesco Tusa; Viole: Rosanna Pianotti (prima parte), Monika Andriekute; Violoncelli: Maurizio Salemi (prima parte), Giuseppa Genziana D’Anna, Anna Barca; Contrabbasso: Carmine Daniele Lisanti (prima parte); Cembalo: Giannalisa Arena (prima parte). Il costo del biglietto di ingresso, posto unico, è di euro 20. L’Accademia Filarmonica rinnova la presentazione dei prossimi appuntamenti: giovedì 9 aprile, ore 19, alla Sala Sinopoli del Teatro V. Emanuele (4°piano), il giovane e bravo Ruben Micieli al pianoforte con “Chopin vs Liszt: sfida all’ultimo tasto”, musiche di Chopin, Liszt; sabato 11 Aprile 2015, ore 18, Teatro V. Emanuele, ci sarà Convivencia – “Il Flamenco e la musica iraniana” con Riccardo Ascani chitarra flamenca, Reza Mohsenipour tar Hamid Mohsenipour flauto e percussioni, Pepe Quirós cantaor flamenco, Laura Tabanera danza e coreografia.