Messina, Confesercenti guarda a Google: una sfida e un’occasione per gli associati

syrus google (4)E’ stata presentata stamane, a Messina, la convenzione che lega la Confesercenti locale alla Syrus Industry, partner di Google Italia. Un accordo di collaborazione che nei desiderata di Alberto Palella, vice-presidente vicario della sigla che raggruppa i commercianti, mira a superare le difficoltà evidenziate dalla crisi.

E’ il tentativo di dare maggiore visibilità ai negozi – afferma presentando la sfida – attraverso le dinamiche offerte dal web“. Un progetto pilota, che Messina sperimenterà per prima, nell’attesa che la Confesercenti regionale possa calibrare un piano su misura degli associati.

Syrus, rappresentata da Fabrizio Russo, è una società nata nel 1997 che vanta collaboratori in tutta Europa. In Italia ha sedi distaccate a Salerno, Roma, Milano, Palermo e attualmente sta penetrando in Emilia Romagna. Dal 2008 è entrata nella sfera gravitazionale del primo motore di ricerca al mondo: questo ha comportato e comporta ancora oggi continui esami che ne certificano la qualità. Ad essa sarà affidato un compito importante: dovrà mappare i bisogni degli esercenti locali, capendo come essi si muovono sul web, analizzandone il fabbisogno per poi studiare una strategia di marketing che miri a diversificare l’offerta o ad ottimizzare le prestazioni. Lo scopo è chiaro: dare maggiore visibilità alle imprese, creare – cioè – un’autentica vetrina online.

Per realizzare questo progetto, Confesercenti ha studiato una duplice strategia: nell’immediato, a scopo divulgativo, verranno organizzati dei workshop che consentano di avere una panoramica generale sugli strumenti utili agli associati. Parallelamente la realtà guidata da Daniele Andronaco contatterà gli esercenti, studiando le peculiarità dei singoli caso per caso. A luglio ci sarà un primo bilancio che spianerà la strada alla fase 2: quella dei cambi operativi per una crescita concreta.