Messina, il centro clinico Nemo Sud compie 2 anni

Staff NEMO SUDIl Centro NEMO SUD in poco tempo è diventato punto di riferimento per i tanti malati affetti da patologie neuromuscolari provenienti da tutto il Sud Italia (tasso di occupazione posto letto del 99% circa). Ormai una “seconda casa” per tantissime persone e per le loro famiglie. Tra loro vi sono malati di SMA (Atrofia Muscolare Spinale), SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica) e distrofie muscolari.

NEMO SUD è, nel Meridione, unico nel suo genere. Centro “gemello” del NEMO di Milano, aperto nel 2007 presso l’Ospedale Niguarda, opera attraverso un team multidisciplinare, prendendosi cura dei pazienti cui è fornisce anche supporto psicologico, fisioterapico e logopedico. Insieme ai familiari e ai caregiver, i professionisti del Centro trovano il miglior percorso terapeutico da seguire.

In questi primi due anni di attività al NEMO SUD non sono mancati affetto e vicinanza, non solo da chi vive la malattia, ma anche da chi ha imparato a conoscerla attraverso le tante iniziative di promozione e raccolta fondi realizzate per sostenere le attività del Centro. Associazioni, Club service, Aziende siciliane e volti noti, come quelli del prof. Antonio Guidi, Maria Grazia Cucinotta (madrina del Centro), Vincenzo Nibali, hanno testimoniato il buon operato del NEMO SUD in occasione di manifestazioni promosse a supporto della struttura messinese.

A gestire il Centro è Fondazione Aurora Onlus, presieduta dal dott. Mario Melazzini: “Molte sono le sfide che abbiamo già affrontato e molte quelle che ci aspettano. Implementare il nostro lavoro e impegno a sostegno della centralità della persona malata e della sua famiglia, nella condivisione del percorso terapeutico all’interno di una rete di continuità assistenziale efficace, capace di coinvolgere l’ambito medico, istituzionale e sociale. Sono questi gli obiettivi principali che vogliamo e dobbiamo fortemente perseguire e che fino ad oggi abbiamo portato avanti con tenacia, speranza e determinazione.”

Il Centro ha ancora tanto da fare per migliorarsi e crescere. Tutto il personale da corpo e anima al NEMO SUD e senza di loro il Centro non sarebbe a questo punto. Il grazie va alle persone in cura che ci hanno donato fiducia. Bisogna ammettere che la sanità negli ultimi anni è stata piuttosto ‘medicocentrica’. Il grande merito del Centro NEMO è quello di riportare il paziente al centro di tutto” sono queste le parole del prof. Giuseppe Vita, Direttore dell’U.O.C. di Neurologia del Policlinico “G.Martino” di Messina e promotore del Centro.

Gli auguri al NEMO SUD arrivano anche dal prof. Renato Palmeri che rappresenta l’Università di Messina all’interno del Consiglio di Amministrazione di Fondazione Aurora Onlus, ente gestore del NEMO SUD: “Per me conoscere questa realtà ha avuto un impatto molto forte. Il Centro risponde alle esigenze dei pazienti e ciò che fa la differenza è l’amore e la professionalità con cui gli operatori si prendono cura delle persone. L’Università di Messina ed il Rettore sono vicini al NEMO SUD e lo affiancano con grande interesse, certi che in futuro raggiungerà traguardi ambiziosi, non solo per ciò che attiene l’assistenza, ma anche per ciò che riguarda la ricerca.

Un messaggio di auguri anche da Angela, mamma del giovane Simone affetto da Atassia Spinocerebellare ed ospite in questi giorni del Centro Clinico: “Al NEMO SUD mi sento parte di una famiglia. Tornare al Centro è come tornare a casa. Il ruolo professionale di chi vi opera va molto oltre la professionalità richiesta. Gli obiettivi del Centro per me e Simone sono stati già raggiunti”.

Tra le prossime iniziative a sostegno del Centro, il 16 maggio si svolgerà la Terza Edizione di “Messina in Passerella – La Solidarietà è di Moda” al Palacultura. Ancora una volta, professionisti messinesi (più di 200!), metteranno da parte imbarazzo e timidezza e sfileranno in un evento di raccolta fondi che sarà, come gli scorsi anni, ricco di sorprese.