Messina, Camaro al buio: ennesimo furto di rame. Gioveni chiede un tavolo in Prefettura

senza luceSembra di stare nelle sabbie mobili“: così Libero Gioveni, consigliere comunale in quota Udc, e Alessandro Cacciotto, esponente consiliare della Terza Circoscrizione, commentano con amarezza l’impasse in città dopo il furto di rame perpetrato ai danni di alcune cabine elettriche. Il controviale di Camaro è al Buio da una settimana, ma nulla si muove, a dispetto delle preoccupazioni dei residenti. L’elenco delle zone colpite è lungo: da Via Palermo a Contrada Citola all’Annunziata, dal Quartiere Lombardo alla salita Villa COntino, dalla via Catara Lettieri alla via del Santo, da Villa Dante al Rione Gescal, su fino a Faro Superiore. Gioveni e Cacciotto, promettendo di sollecitare il dipartimento comente, chiedono la convocazione di un tavolo in Prefettura per studiare e mettere in campo “un piano che fronteggi definitivamente l’azione balorda dei ladri di rame a garanzia della pubblica sicurezza“.