Messina, doppio appuntamento musicale organizzato dall’Accademia Filarmonica e dall’associazione Bellini

giovedì musicali_Trione Bartoli_Acc.Fil.ME_BelliniIl weekend artistico combinato dell’Accademia Filarmonica di Messina e dell’Associazione musicale “Bellini” si muove tra una giovane promessa ed un esperto del panorama pianistico della nostra Penisola. L’appena diciottenne Giorgio Trione Bartoli presenterà domani (12 marzo), ore 19, nei “Giovedì musicali alla Sala Sinopoli”, “Il Romanticismo Musicale: Progetto Chopin”, celebrando il 150° anniversario della nascita di Carl Nielsen (1865-2015), in un concerto organizzato dall’Accademia. Il valente strumentista realizzerà lo stesso programma domani mattina ore 12, al Liceo “F. Maurolico”.
L’altro ospite navigato sarà il catanese Christian Leotta che, oltre ad essere chiamato a suonare in tutto il mondo come uno dei migliori interpreti di Beethoven, onorerà, sabato 14 marzo, ore 18, il Palacultura “Antonello”, con il V recital a Messina dell’ “Integrale delle Sonate per pianoforte di Beethoven”, uno spettacolo curato dalla “Bellini”. Il progetto di successo, in tournée nelle sale concertistiche più importanti, è stato infatti captato nelle passate stagioni musicali dell’Associazione. L’Integrale discografica delle 32 Sonate del compositore tedesco è stata recensita con i più lusinghieri elogi dalle riviste di settore più prestigiose a livello globale: dall’inglese “Gramophone” alla francese “La Presse”, dalla giapponese “Ongaku No Tomo” alle tedesche “Rondo” e “Applaus”. A Messina, Leotta, definito artista “rigoroso e di prim’ordine con profonda musicalità”, porta appunto il V concerto del ciclo di queste opere e, ad ottobre, proseguirà con altre due esibizioni. Le 32 Sonate sono state distribuite in ben 10 Cd ed incise per “Atma Classique”. E’ reduce (febbraio) dai primi due spettacoli della serie beethoveniana, all’Auditorium della Radio Nazionale di Algeri, dove proporrà anche il resto, per la prima volta nella storia dell’Algeria e di tutta l’Africa.
Trione Bartoli nasce a Trani nel 1996 e frequenta il Conservatorio N. Piccinni di Bari, sotto la guida del M° Pasquale Iannone che si è fatto già apprezzare in questo cartellone dal pubblico dell’Accademia per le sue doti estrose. Il nuovo astro del pianoforte si avvia a questo tipo di studio all’età di dieci anni e le sue spiccate doti musicali gli permettono in breve tempo di compiere notevoli progressi e di vincere numerosissimi premi e grandi riconoscimenti nazionali ed internazionali tra cui: il Secondo Premio al Concorso Internazionale “Young Pianist of the North 2010-Newcastle Upon Tyne (Inghilterra), Primo Premio al 19th Chopin International Piano Competition-Szafarnia (Polonia) risultando il vincitore assoluto del concorso e vincitore di altri 3 premi speciali quali la migliore esecuzione di una Mazurka di Chopin, Primo Premio all’International Piano Competition of Young Pianist 2012-Enschede (Olanda) conferitogli da Gustav Alink e Andrea Bonatta, Primo Premio al Concorso Internazionale “Città di Caserta”, finalista del prestigioso Astana Piano Passion (Kazakhstan) e vincitore assoluto del Premio delle Arti 2013 (X edizione) indetto dal MIUR – “Direzione Generale per l’Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica”, premiato da Beatrice Rana, Leonora Armellini e Mariangela Vacatello; Primo Premio ex-equo con Alexander Yakovlev all’ “Antonio Napolitano” International Piano Competion 2014 –Vietri Salerno.
Ha frequentato ed ottenuto il diploma biennale alla European Arts Academy e ha tenuto concerti solistici in molte città italiane, tra cui Martina Franca, Trani, Bari per la Fondazione Petruzzelli, per gli Amici della Musica di Galatina (Lecce), per la Camerata Musicale Sulmonese di Sulmona, a Caserta e per la Società dei Concerti di Milano all’Auditorium Gaber; inoltre, è salito sul palco del Teatro Petruzzelli, in occasione della sua riapertura. Christian Leotta_Acc.Fil.Me_BelliniHa tenuto concerti solistici anche a Pamplona (Spagna), invitato personalmente dal console spagnolo per inaugurare la riapertura del conservatorio Pablo de Sarasate, si è esibito a Budapest (Ungheria) alla sede dello Chopin Piano Competition. Come solista con l’orchestra, ha suonato con l’Orchestra del Conservatorio di Bari e nel Barletta Piano Festival 2011 e 2012 il Concerto di F. Liszt n.1 ed il Concerto di S. Prokofiev n.2 con l’Orchestra Filarmonica “Mihail Jora” di Bacau, diretta dal M° Ovidiu Balan e, nel 2013, con l’ l’Orchestra Duchi D’Acquaviva, diretta da Patrik Pouget. Ha eseguito, a maggio 2013, il Concerto no.1 di F. Liszt con la Astana Philharmonic Orchestra, in Kazakistan, nella prestigiosa “Kazakhstan Concert Hall” diretto da Yerzhan Dautov e al Teatro Petruzzelli di Bari, diretto da Marco Angius. Ha tenuto concerti, tra gli altri, come solista, nel 2014, a Pescara, con la partecipazione di tutti i vincitori del Premio delle Arti e nella stagione concertistica del Bagno Konzertgalerie di Steinfurt, in Germania.
Dopo il weekend pianistico, si annunciano i pregevoli e vivaci spettacoli, in vista delle festività pasquali: sabato 21 marzo ore 18, al PalAntonello, il duo Ceci, con il violinista Gabriele Ceci e il pianista Mirco Ceci, con una performance rinviata dallo scorso 7 marzo; domenica 22 febbraio, ore 19, all’Antica Filanda di Roccalumera, sarà la volta del concerto gratuito e fuori stagione dell’Orchestra di Flauti “Afflatus” con il direttore M° Francesco Bruno, Tania Gullì piccolo e I flauto, Angelita Curasì Debora Palmeri, Eliana Russo, Francesco Bombaci, Claudio Garofalo, Alberto Romano, Pio Saglimbeni, Angelica Scolaro flauti in do, Alberto Vocaturo flauto in sol, Claudio Faranda flauto basso, Barbara Visalli cello, Sabrina e Simona Palazzolo arpe, Mario La Spada, Marco Garofalo percussioni; sabato 28 marzo, ore 18, Palacultura, un evento eccezionale: l’Orchestra da Camera “Ars Musica” con il grande soprano Chiara Taigi e il mezzosoprano Emy Spadaro nel “Concerto di Pasqua”.