L’Igea Virtus pronta per la sfida alla capolista Siracusa. Il tecnico Raffaele: “Che vinca il migliore”

1660776_3805056582576_1242128069_nBig match domani allo stadio D’Alcontres: arriva la capolista Siracusa, unica squadra ancora imbattuta in trasferta. I giallorossi di Peppe Raffaele, reduci da sette vittorie consecutive, incontrano una squadra che è prima non a caso. Quella contro gli azzurri, e le altre due gare che resteranno da giocare, per l’Igea saranno come finali da Champions League. Tre partite alla conclusione che sono da vivere con la bava alla bocca. Incontro che quindi si preannuncia scoppiettante e ricco di spunti, con l’Igea che cercherà di arrestare la fuga del Siracusa, ed eventualmente “accorciare” il distacco punti per cercare di accedere alla griglia play off. Gli uomini di mister Anastasi, dal proprio canto, possono contare su un comparto offensivo di livello, con Mascara, autentico lusso per la categoria, in grado di spezzare gli equilibri in qualsiasi frangente del match.

Gli uomini di mister Raffaele hanno profuso il massimo impegno nel condurre la settimana di allenamenti il più serenamente possibile. In forte dubbio Ravidà e Di Stefano, ma si spera nel “miracolo” degli osteopati Mario Pantè e Sebastiano Maggio per recuperarli. Assente per squalifica Cardia. Niente timori reverenziali quindi per i giallorossi di Raffaele, consapevoli dello spessore dell’avversario ma anche dei propri mezzi.

Il Siracusa ha qualità indiscutibili ed una squadra in testa non a caso” , ha detto l’allenatore giallorosso in conferenza stampa parlando degli azzurri. “Sappiamo di affrontare una squadra completissima in ogni reparto che verrà al D’Alcontres per conquistare quella posta in palio che potrebbe significare il taglio di un traguardo a lungo inseguito. Del resto, la tradizione della piazza di Siracusa racconta di un passato glorioso. Un po’ di blasone, però, lo abbiamo anche noi e lo rivendichiamo ogni qualvolta scendiamo in campo per onorare la casacca giallorossa. E questo è bene che non lo dimentichi nessuno. L’Igea Virtus Barcellona è pronta all’ennesima battaglia sportiva”.

E ha aggiunto: “Affronteremo la sfida di domani con l’umiltà di sempre. Quella che ci ha permesso di arrivare fin qui. E a chi crede che chiameremo a raccolta il mondo intero, dobbiamo purtroppo dare una notizia che non gli piacerà: si è sbagliato. La nostra gente, infatti, non ha bisogno di adunate per essere presente allo stadio ad incitare la squadra della città perché sa quando il momento è di quelli davvero importanti. E non ci travestiremo nemmeno da soldati pronti a scendere in battaglia. No, niente di tutto questo. Semplicemente indosseremo l’abito buono della festa e ci presenteremo in campo per il gran ballo di fine anno, sperando che possa regalarci la più grande emozione della nostra stagione. Lo faremo però con determinazione e spirito combattivo. Su questo potete giurarci. Che vinca il migliore”.

Per dirigere l’incontro è stato designato il Sig. Enrico Maggio della Sezione di Lodi, coadiuvato dai Sig.ri Davide Cicero e Filippo Fusari, entrambi della sezione di Catania.

La gara verrà trasmessa in diretta dall’emittente radiofonica Dimensione Radio: a partire dalle 14.55. Per seguirla è possibile scaricate l’App di DIMENSIONE RADIO sullo smartphone o collegarsi al sito www.dimensioneradio.com