Inquietanti ombre sulla morte del Pm Bisceglia: “il pentito Schiavone avvertì su strani incidenti stradali”

L’oncologo Marfella nutre dubbi sulla morte del giudice deceduto sabato notte sull’A3 nel cosentino

Pm BisceglieSi addensano ombre clamorose ed inquietanti sulla morte del Pm della Procura di Napoli Federico Bisceglia, scomparso sabato notte in seguito ad un tragico incidente stradale sull’A3 nel tratto cosentino (DETTAGLI). Il giudice stava indagando sul caso della ‘Terra dei fuochi’ nel napoletano (DETTAGLI). A lanciare ‘sospetti pericolosi’ l’oncologo Antonio Marfella, che lotta da anni contro lo smaltimento illegale dei rifiuti radioattivi, il quale sulla sua pagina facebook ha affermato che “il boss pentito dei casalesi Carmine Schiavone avrebbe avvertito di «stare attenti agli incidenti stradali»”. Tragica fatalità o attentato?. A questo punto Marfella si dice “impaurito alla luce di un altro ‘strano’ incidente al generale Niglio”. Anche l’avvocato Angelo Pisani, presidente dell’Ottava Municipalità di Napoli esprime ‘dubbi’ sulla morte di Bisceglia (DETTAGLI) Ma le ombre non sono finite qui. Marco Pannella, storico leader dei radicali italiani, ha un’ulteriore dubbio: “ho perplessità sulla reale morte dell’ex boss Schiavone, il quale diede un’importante contributo per smascherare pratiche illegali e pericolose”. Intanto oggi viene effettuata l’autopsia sul corpo del giudice.

Il mistero si infittisce clamorosamente.