India: genitori sui muri per suggerire ai figli a esame stato, 300 arresti

FILE - In this Wednesday, March 18, 2014 file photo, Indians climb the wall of a building to help students appearing in an examination in Hajipur, in the eastern Indian state of Bihar. Education authorities in eastern India say 600 high school students have been expelled after they were found to have cheated on pressure-packed 10th grade examinations. (ANSA/AP Photo/Press Trust of India, File) INDIA OUTSono più di 300 le persone arrestate per favoreggiamento nello stato indiano del Bihar, nel nord-est dell’India, nelle operazioni anti-truffa ordinate dal primo ministro Nitish Kumar dopo che alcune foto e video diffusi dai media locali e internazionali hanno mostrato come è semplice barare agli esami scolastici, causando l’imbarazzo del governo locale. Sono più di un milione gli studenti tra i 15 e i 16 anni chiamati a sostenere quest’anno l’esame di stato, iniziato il 17 marzo per concludersi il 24. Una prova molto importante dal cui esito dipende la possibilità di essere ammessi all’università. Per questo molti genitori hanno fatto tutto il possibile per aiutare i propri figli, anche arrampicarsi sulle facciate degli edifici per suggerire o passare i bigliettini dalle finestre, mettendo a rischio la propria vita. Uno dei genitori ha detto alla emittente indiana Ndtv che questo comportamento si è reso necessario perché “gli insegnanti del governo non insegnano nulla. La maggior parte del tempo non ci sono”. La metà delle persone fermate, hanno riferito le autorità, sono state arrestate a Vaishali. Ma episodi simili si sono verificati anche nei distretti di Saharsa, Chhapra, Hajipur e Nawada. Sulla vicenda è intervenuto anche il ministro della pubblica istruzione di Bihar, PK Shahi: “Che dovremmo fare se anche i genitori fanno così? Sparargli?”.