Incidente sull’A3, il magistrato morto indagava sui reati ambientali

sostituto procuratore Federico BiscegliaI reati ambientali nei molteplici profili e, tra le ultime indagini, quella relativa alla morte della piccola Fortuna, la bimba di 6 anni che precipito’ dal balcone nel Parco Verde di Caivano (Napoli) e per la quale fu fermato un uomo l’accusa di aver abusato della bambina: sono alcune delle inchieste che hanno visto protagonista negli anni il sostituto procuratore Federico Bisceglia morto in un incidente avvenuto la notte scorsa sull’autostrada A3, nei pressi di Castrovillari (Cosenza). Da qualche tempo nella Procura di Napoli Nord, Bisceglia era uno stimato magistrato impegnato in diversi filoni legati ai rifiuti e alle violazioni ambientali, dalle vicende riguardanti la Terra dei Fuochi ed i rifiuti tossici agli sversamenti di liquami nel mare di Capri. Ambiente, ma non solo. Bisceglia si era occupato anche di altre questioni come gli appalti per la Coppa America. Il magistrato in incontri con studenti e cittadini in piu’ occasioni illustro’ la particolare pericolosita’ dei reati ambientali e le conseguenze sulla crescita civile.