Immigrazione: scafisti incastrati da un “selfie” patteggiano la pena

immigratiI sette scafisti egiziani arrestati dalla Squadra Mobile di Ragusa il 27 agosto scorso hanno patteggiato la pena davanti al Gup. Il “selfie” (trovato sui loro cellulari) che avevano scattato mentre si trovavano alla guida dell’imbarcazione su cui erano giunti a Pozzallo con 442 migranti ha rappresentato la prova della loro colpevolezza. La condanna decisa per loro è di 3 anni di reclusione e 4 milioni di euro di multa. Un milione di euro è quanto, invece, avevano guadagnato per il viaggio.