Gioia Tauro (Rc): “al fianco della Cgil per il grave atto intimidatorio subito”

cgil“Il gravissimo atto intimidatorio subito la scorsa notte dalla CGIL di Gioia Tauro è l’ennesimo sfregio ad un territorio che tenta di affrancarsi dalle dinamiche criminali che lo vorrebbero assoggettato al malaffare ed un attacco frontale all’impegno, costante e determinato, che il sindacato mette in campo. Esprimo alla CGIL ed ai suoi iscritti la mia più assoluta vicinanza, certo che il camper del “Sindacato di Strada” tornerà fin da subito ad operare a tutela e garanzia dei diritti degli ultimi, chiunque abbia immaginato di fermarlo non ha raggiunto il suo obiettivo” afferma in una nota il capogruppo in Regione del Pd Sebi Romeo. “Proprio a tutela dei diritti dei più deboli ed a supporto dell’attività sindacale, sto elaborando un disegno di legge per la lotta al caporalato che andrà in discussione non appena si insedierà la commissione competente. Una Calabria – continua- che cambia e che cresce non può che passare dalla forza delle azioni sinergiche tra rappresentanti del mondo della politica, dei sindacati e della società. In tal senso, il Partito Democratico calabrese coordinerà l’organizzazione di una grande manifestazione contro tutte le mafie e contro la cultura della sopraffazione, da tenersi a Rosarno nel più breve tempo possibile. Mi auguro – conclude Romeo- che le forze dell’Ordine possano quanto prima punire i colpevoli di questo ultimo gesto di sfida allo Stato, così come di tutti gli altri casi di intimidazioni di cui ancora non si conoscono i responsabili”.