Gioia Tauro (RC), la Cgil di Roma commenta il danneggiamento al furgone della Cgil calabrese: “la nostra lotta per legalità non si ferma”

Si fa sapere che l’atto intimidatorio non intacca minimamente l’attività di denuncia delle illegalità da parte del sindacato

filcams-cgil al rettoratoEsprimiamo solidarietà e vicinanza alla Cgil e alla Flai Cgil di Gioia Tauro e alle strutture regionali della nostra organizzazione per il vile atto di questa notte. Danneggiare il furgone con cui la categoria ogni giorno svolge attività di sindacato di strada non intaccherà il suo impegno e non fermerà la nostra lotta per la legalità e contro la criminalità organizzata“. Con queste parole la Cgil commenta quanto accaduto nella cittadina calabrese, dove ignoti hanno forato le gomme del furgone utilizzato dai sindacalisti della Piana.La confederazione di Corso d’Italia considera questo gesto “gravissimo”, motivo per cui “la Cgil continuerà a essere in prima linea, a denunciare illegalità e soprusi, a difendere e informare i lavoratori sfruttati, vittime di ricatti e in mano ai caporali“.