Firmato il contratto per i lavori del nuovo Ospedale della Piana: sorgerà a Palmi [FOTO]

nuovo ospedale della piana di gioia tauroNei prossimi giorni incontrero’ il commissario straordinario alla sanita’, recentemente nominato dal governo, che mi ha chiamato all’indomani della nomina preannunciando un’apposita riunione a Catanzaro. E’ necessario lavorare per rimettere in piedi una sanita’ che sia degna di questo nome in una regione, come la Calabria, che ha il diritto di godere di servizi in grado di ridare fiducia ai cittadini e di invertire il trend crescente rappresentato dal ricorso alla mobilita’ passiva. In questo senso non ci faremo distrarre da polemiche e caricature, abbiamo solo l’interesse di costruire un sistema sanitario rispondente alle esigenze di cura dei nostri cittadini e aperto ai suggerimenti provenienti dagli stessi operatori sanitari. Saremo vigili sulla realizzazione dei nuovi ospedali e costituiremo una task force interna per prevenire eventuali inconvenienti che possano ritardarne i lavori, consapevoli che da questi progetti potra’ arrivare una forte scossa all’economia locale e all’occupazione“. Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Calabria, Mario Oliverio, nel corso della conferenza stampa indetta a Palazzo Alemanni a Catanzaro per la firma del contratto relativo ai lavori di realizzazione del nuovo ospedale di Gioia Tauro, affiancato dall’assessore regionale alle infrastrutture, Nino De Gaetano, dal dirigente del relativo Dipartimento, Domenico Pallaria, e dai rappresentanti dell’Asp di Reggio Calabria.

nuovo ospedale gioia tauroFaremo il punto anche su altre realta’ a livello regionale – ha aggiunto Oliveriocome l’Annunziata di Cosenza, e porteremo avanti la riflessione anche sui servizi in essere a Catanzaro, in rapporto alla realta’ del Campus di Germaneto, perche’ si possa mettere in avanguardia l’edilizia sanitaria e non aspettare altri anni. Partiremo da subito per attuare una riqualificazione dei servizi e, in tal senso, nella prossima riunione di giunta sara’ approvato un disegno di legge per l’istituzione di un’agenzia unica regionale. Chiederemo al Consiglio regionale una corsia preferenziale per questo provvedimento con l’obiettivo di uscire dal Piano di rientro entro la fine dell’anno come ho ribadito con determinazione nell’ultima seduta del Consiglio dei ministri. L’agenzia unica rappresenterebbe una centrale di acquisti in grado di garantire il monitoraggio della spesa e di contribuire al superamento della logica dei localismi. Ci sono le condizioni per porre fine al regime del commissariamento, ma il contenimento della spesa non puo’ tradursi in uno smantellamento dei servizi cosi’ come e’ avvenuto negli ultimi anni a causa di una impostazione meramente ragionieristica che in alcuni territori ha messo in discussione i livelli essenziali di assistenza“.

nuovo ospedale gioia tauro2Il presidente Oliverio ha poi evidenziato che il regime commissariale non interferira’ con le competenze regionali: “La gestione del commissario ad acta – ha sottolineato – e’ riferita al Piano di rientro e non cancella le funzioni della Regione a cui non intendiamo abdicare. Stiamo andando nella direzione di una riforma che rafforzera’ il percorso di contenimento della spesa e sara’ necessario procedere alla nomina di commissari nelle aziende sanitari per un tempo determinato fino all’approvazione della legge sull’Agenzia unica regionale da parte del Consiglio. Il provvedimento consentira’ di realizzare gli obiettivi posti alla base dei tre pilastri fondamentali per la riqualificazione dei servizi: il rispetto dei territori, la rete ospedaliere e la prevenzione che, a partire dell’eta’ scolare, potra’ garantire nel lungo termine una migliore qualita’ della salute dei cittadini“.