Delitto Loris: incidente probatorio disposto dal gip per l’acquisizione delle telecamere

andrea-lorisSi tiene nel Palazzo di Giustizia di Ragusa l’incidente probatorio, disposto dal gip Claudio Maggioni, per l’acquisizione delle telecamere di Santa Croce Camerina utilizzate da investigatori e magistrati nell’inchiesta sull’uccisione di Loris Stival. Del delitto e’ accusata la madre, Veronica Panarello, che e’ detenuta nel carcere di Agrigento. All’incidente probatorio, che si svolge in udienza camerale e quindi a porte chiuse, partecipano il sostituto procuratore Monica Monego e i legali degli indagati: l’avvocato Francesco Villardita per Veronica Panarello e l’avvocato Giorgio Assenza per Orazio Fidone, il ‘cacciatore’ che trovo’ il cadavere del piccolo in Contrada Mulino Vecchio e che e’ indagato come atto dovuto. E’ presente anche l’avvocato Daniele Scrofani che rappresenta la parte lesa dell’inchiesta, Davide Stival, il papa’ di Loris. Nel Palazzo di Giustizia sono presenti anche il padre di Veronica Panarello, Francesco, e sua zia Antonella Stival, che hanno sempre difeso la donna sostenendo che sia innocente.