Delitto Loris, il procuratore di Ragusa: “probabile chiusura delle indagini a giugno”

VERONICA-PANARELLO-LORIS-STIVALE’ probabile la chiusura delle indagini sull’omicidio del piccolo Loris Stival a giugno, dopo l’incidente probatorio. Lo conferma il procuratore di Ragusa, Carmelo Petralia. La chiusura delle indagini, afferma, “e’ plausibile dopo l’udienza dell’incidente probatorio. Dalle immagini -spiega il magistrato- ci attendiamo un quadro definitivo e nitido a consolidamento del dato gia’ acquisito”. Ancora prima potrebbe essere dissequestrato il server che contiene le registrazioni video. “E’ probabile – afferma Petralia – che verso la meta’di aprile si possa riconsegnare il server di proprieta’del Comune di Santa Croce Camerina, che conserva le immagini che nel frattempo saranno state riversate nelle copie forensi”. Oltre alla madre del bambino, Veronica Panarello, accusata di omicidio e occultamento di cadavere, e’ indagato il cacciatore che ha trovato il corpo di Loris, Orazio Fidone. A giorni sara’ fissata, intanto, la data dell’udienza in Cassazione per l’esame del ricoro presentato dall’avvocato di Veronica Panarello, Francesco Villardita per ottenere la scarcerazione della donna.