Delitto Loris, il ‘cacciatore’: “lasciatemi tornare nell’ombra”

orazio-fidone-cacciatore-lorisLasciatemi tornare nell’ombra e lasciate invece lavorare magistrati, investigatori ed avvocati“. Lo ha detto Orazio Fidone, il ‘cacciatore’ che ha trovato il corpo di Loris Stival, a conclusione dell’incidente probatorio che si e’ tenuto nel Palazzo di Giustizia di Ragusa. Sull’inchiesta non si pronuncia e auspica l’arrivo di “tempi migliori”. Del suo rapporto inizialmente conflittuale con i giornalisti ha detto: “certo nei primi giorni….ma poi avete capito che io non c’entro piu’ niente in questa vicenda”. Fidone si e’ detto “tranquillo” e di essere “tornato alla vita normale finalmente”, ma di essere amareggiato perche’ la vicenda “ha toccato la mia famiglia, ma per fortuna adesso tutto e’ quasi finito”.