A Cosenza nuove terapie salvavita per i neonati

neonatiLa Neonatologia di Cosenza, ha potuto sperimentare una nuova terapia finora adottata in pochi centri di terapia intensiva neonatale attivi in tutta Italia. La terapia intensiva neonatale della citta’ rappresenta un centro d’eccellenza di riferimento per la Regione Calabria che, nonostante le gravi criticita’ dovute alla carenza di personale e grazie al sacrificio di tutti gli operatori, sta riuscendo a dare risposte assistenziali a tutti i neonati della Calabria anche a seguito della chiusura ai ricoveri esterni dei reparti di Catanzaro e Reggio Calabria“. Il direttore dell’Unita’ operativa complessa di Neonatologia e Terapia intensiva neonatale dell’Azienda ospedaliera di Cosenza, Gianfranco Scarpelli, esprime soddisfazione per il successo avuto negli ultimi tre mesi nell’assistenza offerta ai neonati ricoverati nell’ospedale di Cosenza. “In questo periodo – prosegue Scarpelli – sono stati trattati con risultati eccezionali due neonati provenienti da altri punti nascita affetti da gravissima asfissia alla nascita che finora hanno sempre avuto una prognosi infausta con esiti invalidanti. Un grande risultato che premia il notevole lavoro svolto da tutti i medici e infermieri di Neonatologia e Tin di Cosenza che rappresenta un fiore all’occhiello della sanita’ calabrese. A breve – conclude Scarpelli – partira’ la nuova organizzazione del trasporto neonatale grazie alla consegna nei prossimi giorni delle nuove ambulanze dedicate e sara’ il primo, attivo in Calabria, servizio di trasporto neonatale di cui si fara’ carico la terapia intensiva neonatale di Cosenza”.