Cosenza: “Amaco in salute, sanità allo sbando”

Militants hold Forza Italia's flag befor“Le uscite del Nuovo Centro Destra suscitano una certa simpatia, oltre che per l’insussistenza e falsità delle argomentazioni dedotte, anche per la provenienza delle stesse. L’Amaco oltre che godere di ottima salute, non si limita come negli anni passati ad una gestione “ordinaria” e piatta del trasporto pubblico locale. Un esempio lampante, poco gradito ai poteri forti, è costituito dall’istituzione del servizio di circolare veloce Cosenza-Rende-Unical, concepito ed attuato  nel rispetto del principio di libera concorrenza ed a salvaguardia del diritto alla mobilità dei cittadini. Il partito di Alfano dovrebbe quindi interrogarsi sul vero significato di “fallimento”. Accezione certamente spendibile in ambito sanitario sia sul piano finanziario che sul piano della garanzia degli standard minimi di tutela dei pazienti, materia da sempre monopolizzata dalla governance del NCD. Ma forse chiediamo troppo, soprattutto a chi, paralizzando ancora una volta la sanità calabrese, utilizza palesemente la nomina del Commissario al piano di rientro come contropartita per interessi lontani anni luce da quelli dei cittadini calabresi, costretti a migrare fuori regione per un briciolo di assistenza medica. Lo ribadiamo, ottima “salute” per l’Amaco, meno per l’Ospedale Civile di Cosenza e per l’Azienda Sanitaria”. E’ quanto affermano i Giovani Forza Italia di Cosenza.