Corigliano (Cs): continua la sinergia con i comuni costieri per la tutela del mare e delle spiagge

DSCN8112Presso la Capitaneria di porto di Corigliano Calabro si è tenuto un tavolo tecnico coordinato dal Capo del Compartimento marittimo, Capitano di Fregata (CP) Francesco PERROTTI, cui hanno preso parte i rappresentanti dei comuni costieri di Corigliano Calabro, Rossano e Crosia. Per il Comune di Corigliano Calabro erano presenti gli assessori all’Ambiente Marisa Serafina CHIURCO ed il Responsabile dell’Urbanistica e Demanio Raffaele GRANATA, per il Comune di Rossano l’Assessore all’Ambiente Natale CHIARELLO, il Responsabile del Servizio Ambiente Salvatore LEPERA e quello del Servizio Demanio Gaetano SPATARO, per il Comune di Crosia erano presenti delegato dal Sindaco Giovanni GRECO ed il Responsabile dell’Ufficio Urbanistica, Marcello ALOISIO. Il tavolo, i cui lavori hanno avuto inizio fin dall’ottobre del 2014, è funzionale alla strategia della Guardia Costiera fondata sulla cooperazione per prevenire le criticità ambientali e incrementare le condizioni di sicurezza delle attività balneari. I temi dell’incontro odierno sono stati infatti le attività di controllo e salvaguardia della costa, il trattamento delle acque per finire alla manutenzione delle spiagge, in vista della prossima estate 2015. Finalità principale dell’ampia  e serena discussione è stata quindi la programmazione delle attività amministrative e di tutte le possibili iniziative finalizzate alla sicurezza delle attività balneari sulle coste, all’informazione e prevenzione, tra cui l’operazione Mare Sicuro, alla quale il CSONY DSComandante PERROTTI, alla ricerca della massima sinergia tra istituzioni, ha richiesto la collaborazione dei comuni costieri. Nell’ottica del miglioramento delle condizioni di sicurezza, tra l’altro, l’attenzione del tavolo è stata focalizzata anche al grande contributo che i Comuni possono dare migliorando i servizi offerti alle strutture balneari e all’utenza in genere, tra cui prima di tutto i servizi di salvamento e quindi anche il miglioramento dello stato di manutenzione degli arenili. Da ultimo, in previsione della stagione estiva, si è fatto un punto di situazione sullo stato di funzionamento dei depuratori dei tre comuni. La salvaguardia dell’ecosistema marino, infatti, rimane uno dei target principali delle amministrazioni costiere dello jonio cosentino. Il tavolo tecnico si inquadra perfettamente in quel percorso di proficua e diretta collaborazione tra la Capitaneria di porto e le istituzioni locali, allo scopo di aumentare le condizioni di sicurezza e l’offerta di servizi ai cittadini nonché di rilanciare le attività di gestione e controllo del territorio. I Comuni hanno confermato di voler collaborare con ogni azione amministrativa al rafforzamento della presenza sul territorio della Guardia Costiera, sinonimo per le località balneari di una balneazione che, grazie alla prevenzione e controllo dei militari, diventa sicura.   L’appuntamento è per i prossimi incontri, che porteranno a rafforzare, in favore dei cittadini e utenti del mare, la percezione della sicurezza intesa a 360 gradi, dal mare alle spiagge.