Un Comune calabrese concede un bonus di 100 euro per le famiglie povere

soldiIl sindaco di Rende, Marcello Manna, destina 100 euro in buoni spesa per le famiglie meno abbienti. Un intervento una tantum finalizzato ad attenuare i costi per i nuclei in difficolta’. I buoni spesa potranno essere utilizzati negli esercizi commerciali di Rende convenzionati con il Comune. A beneficiarne saranno le famiglie residenti da almeno un anno a Rende il cui reddito del 2014 sia pari o inferiore ai tremila euro. L’aiuto – deliberato lo scorso 17 marzo – e’ rivolto anche agli stranieri con regolare permesso di soggiorno. Dalle richieste pervenute verra’ stilata una graduatoria alla quale si fara’ riferimento per l’erogazione dei buoni, fino all’esaurimento delle risorse stanziate dal Comune. La ‘classifica’ degli aventi diritto sara’ formata in ordine crescente dei valori Isee, con precedenza per le famiglie con piu’ figli minori. A parita’ di indicatori, ci sara’ una corsia preferenziale stabilita in base alla presenza di disabili.