Canale di Sicilia, si ribalta gommone di migranti: 10 morti, altri 700 in salvo

Altri 200 stranieri sono stati soccorsi da una petroliera che si è diretta a Pozzallo

immigratiUn gommone carico di immigrati si e’ rovesciato nel Canale di Sicilia. Dieci cadaveri sono stati ripescati dall’equipaggio della nave “Dattilo” della Guardia costera, che li sta trasportando nel porto di Augusta (Siracusa) assieme a 500 profughi tratti in salvo anche in un altro intervento di soccorso. Altri 200 stranieri sono stati soccorsi da una petroliera che si e’ diretta a Pozzallo (Ragusa). Parte delle 500 persone imbarcate dalla “Dattilo” erano sul gommone che si e’ ribaltato, le altre su un secondo gommone raggiunto dall’unita’ della Guardia costiera. Contestualmente, la sala operativa del comando generale delle Capitanerie di porto ha dirottato in soccorso di un terzo gommone con 200 immigrati circa a bordo la petroliera che e’ stata poi indirizzata a Pozzallo. Ad Augusta e’ stato gia’ predisposto dalle forze dell’ordine il dispositivo per lo sbarco dei cadaveri e dei superstiti.