La Camusso a Reggio: “tempi discussione norme sono sconcertanti”

La leader Cgil a Reggio: “non si sono avuti tanti scrupoli nel cancellare i diritti dei lavoratori”

Camusso 2“Ci sconcerta il fatto che si continui a dire che e’ la priorita’ del Paese e poi sono due anni che si discute se farla o no“. Lo ha detto Susanna Camusso in merito alle norme anticorruzione. “Non si sono avuti – ha aggiunto – tanti scrupoli nel cancellare i diritti dei lavoratori. Quindi due pesi e due misure che ci colpisce moltissimo”. Secondo Camusso, inoltre, da parte del Governo c’e’ “ancora troppa timidezza sul falso in bilancio”. “Non vediamo comparire – ha aggiunto – un’iniziativa significativa sul tema dell’evasione, che poi spesso e’ la costruzione del volano per la corruzione successiva”. “Per noi – ha detto ancora Camusso – e’ assolutamente necessario che la legge anticorruzione e iniziative contro l’illegalita’ e contro l’evasione fiscale, fino al falso in bilancio siano la priorita’ del Paese”.