Calabria: “da rinnovare la dirigenza del Dipartimento trasporti”

nuovi autobus tpl linea“Avevamo sperato che l’annunciata sostituzione promessa dal presidente Oliverio riguardo i direttori e i dirigenti della Regione Calabria e delle società controllate avesse un percorso molto più celere e che realmente si realizzasse questo opportuno e giusto spoil system, anche allo scopo di dare un segnale di vero cambiamento dell’azione amministrativa. Purtroppo, allo stato attuale, tutto ciò non è ancora avvenuto e così molti dei responsabili dei dipartimenti sono ancora in sella nonostante questi burocrati durante la Giunta Scopelliti non si siano distinti per capacità professionale e correttezza istituzionale” afferma in una nota l’Usb. “Tra questi sicuramenti è da annoverare il Dirigente del Dipartimento trasporti che, a seguito di un incontro tenutosi il 16 di marzo c.a. presso la sede dell’Assessorato ai Trasporti della Regione Calabria, aveva assunto precisi impegni riguardo la vicenda del lavoratore della Ferloc Unipersonale e Dirigente RSA dell’USB lavoro privato Rosario Rummolo licenziato per aver fatto il proprio lavoro di sindcalista. Durante l’incontro – continua l’Usb- il dirigente regionale aveva dato assicurazione alla scrivente che avrebbe valutato se le procedure attuate dalla Ferloc fossero coerenti con gli obblighi previsti dalla L.R. 18 del 28 dicembre 2006 e ribaditi nel Contratto di servizio sottoscritto dai consorzi, in merito al rapporto giuridico da applicare al personale dipendente delle aziende esercenti i servizi di Trasporto pubblico locale in concessione richiedendo alla scrivente OS di fargli pervenire una ulteriore nota in merito. Ma come avviene da sempre gli impegni sono stati disattesi, per cui non vorremmo pensare che, come tanti nel settore pensano, il Dipartimento è storicamente al servizio delle aziende concessionarie. Questo accade – aggiunge il sindacato- nonostante i numerosi solleciti informali e ancora oggi siamo ancora in attesa delle determinazioni del Dipartimento Trasporti e, quindi, di una formale risposta al fine di valutare se sussistono ancora le condizioni per consentire alla Ferloc e al consorzio Cometra di continuare a esercire i servizi loro affidati. Invitiamo il presidente Oliverio e l’assessore De Gaetano a intervenire sulla vicenda per far pervenire alla scrivente Organizzazione sindacale la dovuta risposta alla domanda inviata al dirigente del Dipartimento Trasporti della regione Calabria al fine di consentirci di organizzare al meglio la difesa del lavoratore ingiustamente licenziamento e per evitare, inoltre, che il malumore fra i lavoratori – conclude l’Usb-  possa assumere aspetti più negativamente eclatanti che un rapporto corretto e democratico delle istituzione con le parti sociali deve evitare”.