Calabria: FI contro l’introduzione dell’Imu agricola

Massimiliano Cipriani, coordinatore dei giovani di FI esprime il parere del partito su tale argomento

10269401_974875152524987_1865014833481678314_nEcco il comunicato stampa steso dal coordinamento regionale dei giovani di FI per quanto riguarda l’Imu agricola. “Il nostro Governo continua ad arrecare danni e lo fa introducendo un’ulteriore imposta devastante sia per i cittadini, in particolare il meridione dove il settore primario rappresenta uno dei settori più importanti per l’economia interna, sia per l’intero sistema economico nazionale”. 

Massimiliano Cipriano a proposito dichiara: “La maggioranza di Governo, infatti, approva, ahinoi, l’introduzione della tanto discussa e temuta imu agricola, la quale risulta essere dal punto di vista giuridico, appartenere al titolo di “imposta”, ma che invece la si potrebbe identificare come una “patrimoniale”. Le prime conseguenze della suddetta imposta sono indicati chiaramente da alcuni dati relativi alla diminuzione di produzione dovuto anche alle estreme condizioni climatiche alle quali la nostra Sicilia è stata sottoposta; pertanto con l’introduzione di questa imposta si rischia di far arrivare al default le piccole-medie imprese che operano nel settore agricolo, causando un aumento di prezzo dei beni di provenienza agricola, penalizzando anche la categoria delle esportazioni e provocando, anche, un ulteriore calo nella richiesta del Made in Italy. Questo decreto rappresenta l’emblema dell’incostituzionalità, perché sotto il profilo giuridico le norme costituzionale violate sarebbero due : Articolo 3 (principio di uguaglianza) e Articolo 53 (principio di capacità contributiva e di proporzionalità)”.

“Pertanto Forza Italia Giovani si aggiungerà alla class action promossa dal nostro partito e, inoltre, – conclude il comunicato – porterà avanti una petizione popolare per abolire l’imu agricola”.