Calabria: “avviare ed ultimare i lavori sul Ponte Molinella sulla SS106 a Cariati”

avviare_con_urgenzaL’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”, insieme al altre forze politiche e sociali, aveva “inteso avviare la nascita di un Movimento largo e partecipato per risolvere ed affrontare con urgenza assoluta il problema del Ponte Molinella sulla S.S.106 a Cariati. Vogliamo ricordare che ad oggi non è ancora stata finanziata l’opera (costerà circa 300.000 euro), ed anche quando sia finanziata domani tra la preparazione della gara, del bando, dell’aggiudicazione, ecc. avremmo certamente l’avvio dei lavori (che è previsto durerà circa 120 giorni), tra qualche mese con la conseguenza che difficilmente vedremo l’inizio dei lavori prima della fine della prossima estate. Rileviamo con rammarico che l’incontro indetto sabato 28 febbraio ha evidenziato alcune assenze importanti (su tutti spiccano commercianti ed imprenditori), tali da pregiudicare la nascita di un Movimento più ampio e, soprattutto, che all’idea di risolvere con urgenza il problema del Ponte Molinella (che già tra meno di un mese provocherà straordinari disagi alla popolazione dell’intero jonio cosentino e crotonese), sia prevalsa l’idea (di alcuni), di dover capire, approfondire e studiare se davvero esiste un problema sul Ponte oppure se invece quanto accaduto è solo uno scherzo dell’Anas Spa. Ovviamente l’Associazione rispetta questa posizione emersa peraltro solo ieri (ricordiamo che il Ponte è in quelle condizioni da dicembre), ma non la condivide e quindi si dissocia da ogni e qualsiasi azione sia mirata a far perdere tempo rispetto all’obiettivo principale e primario che resta, a nostro giudizio, l’urgente ed immediata risoluzione del problema attraverso l’avvio immediato e la fine dei lavori sul Ponte Molinella. L’Associazione pertanto rimanda ogni responsabilità circa quanto potrà accadere tra qualche mese nel comune di Cariati a causa del senso unico alternato sul Ponte Molinella anche a quanti (a diverso titolo), hanno deciso legittimante di approfondire la veridicità delle ragioni e delle motivazioni che hanno portato all’adozione del senso unico alternato atteso che noi invece intenderemo distinguerci da subito da questo modus operandi, che tuttavia rispettiamo ma che ovviamente non condividiamo, continuando ad impegnarci affinché i lavori possano essere avviati e conclusi al più presto e senza perdere neanche un attimo di tempo. L’Associazione, inoltre, ricorda che ad oggi è l’unica e la sola ad aver interessato di quanto accaduto sul Ponte Molinella la Procura della Repubblica di Cosenze ed è sempre l’unica e la sola ad aver proposto (senza ottenere alcun riscontro o adesioni da parte di nessuno), un esposto nei confronti di Anas Spa circa quanto accaduto (e rispetto a quanto purtroppo potrebbe accadere), a causa del senso unico alternato sul Ponte Molinella e conferma che non esiterà anche da sola ad adire alla vie legali se dovessero accadere episodi tali da pregiudicare l’incolumità di qualcheduno. L’Associazione, infine, intende ringraziare per la collaborazione, la correttezza e la grandissima serietà dimostrata il Segretario del Psi di Cariati Ing. Giampasquale Trento, il Partito Democratico di Cariati ed il suo segretario Emiliano Didonna, il consigliere Tommaso Critelli ed il Presidente dell’Ass. Naz. dei Carabinieri Cataldo Santoro”.