Bomba danneggia una scuola di S.Eufemia (Rc): “si tratta di un attentato al futuro dei giovani”

Una attentato ha danneggiato la costruenda sede del Liceo Scientifico di S. Eufemia in Aspromonte

esplosione,-bomba-160888“La bomba che ha danneggiato la costruenda sede del  liceo scientifico di Sant’Eufemia in Aspromonte è un attendato al futuro dei giovani di una comunità  che guarda alla cultura come occasione di riscatto sociale ed economico”. Lo afferma il presidente della Provincia Giuseppe Raffa  dopo l’attentato  contro la costruzione  della nuova sede  del Liceo “Fermi”. “Di fronte ad episodi di siffatta gravità  - dice  ancora Raffa – non basta più l’indignazione, occorre, invece, assumere atteggiamenti collaborativi con le forze dello Stato per isolare  dal consorzio civile  quanti mettono  in atto comportamenti di illegalità e di violenza nei confronti della comunità e dei suoi beni.  La reazione deve andare oltre la condanna e far capire alla criminalità comune e organizzata  che la libertà  dei cittadini non è negoziabile o subalterna  agli interessi di qualche singolo o di  gruppi  che tentano di imporre con la forza la gestione del territorio. Quella scuola la stiamo ristrutturando – sottolinea il Presidente della Provincia – con i soldi della collettività. Ecco perché il gesto colpisce ed offende tutti noi:  sia  come singoli cittadini,  sia come  rappresentanti delle istituzioni. Piegarci di fronte a certi atti di barbarie  - termina Giuseppe Raffa – è come accettare un ordine sociale diverso da quello garantito  dalle norme che regolano i rapporti tra cittadini. Siamo vicini alla comunità di Sant’Eufemia in Aspromonte per contribuire, con i fatti,  ad eliminare  qualsiasi tipo di rifiuto sociale  che ostacola lo sviluppo  di questo tratto di territorio della nostra provincia”.