Bimba morta a Locri: assolti 2 medici del pronto soccorso

Sanità: l'ospedale Policlinico di MilanoIl tribunale di Locri ha assolto due medici del pronto soccorso del locale ospedale, Antonio Muscari e Vincenzo Speranza, imputati nel processo per la morte di Sara Sarti, di 4 anni, avvenuta il 23 agosto 2009. Nel corso del processo il pubblico ministero Federica Riolino aveva chiesto l’assoluzione dei due imputati accusati di omicidio colposo. Muscari e’ stato assolto per non aver commesso il fatto mentre Speranza perche’ il fatto non sussiste. Il 27 maggio 2014 il giudice per le udienze preliminari, al termine del processo con rito abbreviato, aveva assolto perche’ il fatto non sussiste Maria Teresa Sabatino, la pediatra dell’ ospedale di Locri che il giorno prima della morte visito’ Sara Sarti. La bambina, a causa di dolori addominali, fu portata in ospedale dai nonni insieme ai quali stava trascorrendo un periodo di vacanza a Casignana, il centro della Locride di cui era originaria la madre, che vive insieme al marito in provincia di Pisa. I due medici del pronto soccorso, invece, effettuarono la prima visita sulla bambina disponendo la visita specialistica nel reparto di pediatria che fu eseguita da Maria Teresa Sabatino.