Basket A2 Silver: la Viola si ferma a Latina, blackout decisivo nel finale

Viola 1LATINA-VIOLA REGGIO CALABRIA 83-76

LATINA: Idehioha, Cantone, Portannese, Ianes, Reed, Mathlouthi, Santolamazza, De Ninno, Guerra, Uglietti, Di Ianni, Manzi

VIOLA: Deloach, rezzano, Rossi, Rush, Ammannato, Casini, Azzaro, Lupusor, Spissu, De Me0

Obiettivo continuità. La Viola Reggio Calabria cerca a Latina la quarta vittoria consecutiva che in vista delle partite di domani porterebbe i neroarancio al secondo posto in classifica. Partita da non sottovalutare contro una squadra che occupa si le ultime posizioni della classifica ma che ha a disposizione buone individualità. Il tecnico Benedetto si affida alla solita coppia Rush-Deloach e spera di ritrovare Rezzano dopo l’ultimo match non positivo. Nei padroni di casa occhio soprattutto a Idehioha e a Reed che possono essere pericolosi.

LA GARA – Partenza sprint per la Viola Reggina Calabria che nel primo quarto ha in mente di metter già le cose in chiaro. Primi minuti equilibrati con i padroni di casa che si portano avanti con Reed e Portanesse, la Viola prova a rispondere con Ammannato e Rezzano (7-6 al 4′). Cantone e Ianes provano ad allungare ma da questo momento in poi è una super Viola. La difesa nerorancio comincia a fare la differenza, Latina fa fatica a trovare la via del canestro, cosa che non accade agli ospiti. Rossi e Casini iniziano a bombardare il canestro e firmano il massimo vantaggio, la difesa di Latina non riesce a tenere la coppia Rush-Deloach e il primo quarto si chiude con un’ottima Viola (18-26). Nel secondo quarto la squadra di Benedetto si ripete, dopo tanti errori da una parte e dall’altra è Azzaro a sbloccare il punteggio. Santolamazza prova a tenere a galla i padroni di casa ma ancora Azzaro e Deloach firmano l’allungo. Azzaro è in giornata di grazia e trova il canestro con continuità, Reed prova a rispondere ma lo fa solo a sprazzi. Un punteggio bass0 nel secondo quarto (12-16) manda le squadre all’intervallo sul punteggio di (30-42) con la Viola che adesso ha il compito di gestire il vantaggio. Nel terzo quarto la Viola non entra in campo con la giusta mentalità, i padroni di casa ne approfittano e con canestri uno dopo l’altro si portano a ridosso dei neroarancio. Idehioha è difficilmente marcabile, Portannese e Santalamazza firmano il sorpasso (57-56), due liberi di Rossi segnano il nuovo sorpasso. All’inzio dell’ultimo periodo il solito Rush inizia a bombardare da tre, Reed prova  a tenere a galla Latina. Il match prosegue sul filo dell’equilibrio. Ancora Rush è strepitoso, ma Reed risponde subito. Benedetto è costretto a chiamare timeout. Latina allunga, ma Rossi non molla. Negli ultimi secondi Latina controlla il match  e porta a casa due punti importantissimi per la salvezza. Punteggio 83-76.

IL COMMENTO FINALE – La Viola si ferma dopo tre vittorie consecutive. Un vero peccato perchè la squadra di Benedetto ha condotto il match per tre quarti di gara. Il blackout finale ha compromesso tutto, una vittoria avrebbe portato la Viola al momentaneo secondo posto in classifica. Non bisogna mollare, i neroarancio potranno riprendere il cammino playoff a Matera.