Barcellona P.G: il Pd chiede l’azzeramento della Giunta e la nomina di una nuova squadra composta da persone di sicura competenza

Pd_logoRipartire da una Giunta senza  assessori appartenenti a gruppi, movimenti e partiti della vecchia maggioranza. Nominarne un’altra di alto profilo, composta da persone di sicura competenza, nell’interesse esclusivo della città,  per realizzare un programma di cinque o sei punti. Questo in sintesi la proposta del Partito Democratico di Barcellona al sindaco Maria Teresa Collica, per cercare di evitare la sfiducia. I firmatari del documento sono il dsegretario Francesco Russo ed i presidenti dei quattro circoli Domenico Floramo, Pippo Biondo, Giusi Alosi e Luciano Abbate, oltre ai consiglieri comunali Lorenzo Gitto e Carmelo Cutugno. Di seguito il testo integrale:

“Il PD ha chiesto l’azzeramento della giunta e la nomina di una nuova squadra composta da persone di sicura competenza, barcellonesi, non tesserati di partiti e non ricoprenti ruoli politici, che realizzino un programma di cinque sei punti della massima rilevanza per lo sviluppo sociale ed economico della città su indicazione dello stesso Sindaco, da sottoporre preventivamente ai partiti e gruppi consiliari di centrosinistra che hanno intenzione di sostenerla per il resto della legislatura. Nessun assessore deve appartenere a gruppi movimenti e partiti della vecchia maggioranza né di quella che andrà ad appoggiare il nuovo progetto politico, che deve avere un alto profilo nell’interesse esclusivo dei cittadini barcellonesi. Su tali basi il PD intende neutralizzare la mozione di sfiducia proveniente dalla destra e rilanciare l’azione amministrativa del Sindaco eletto dai barcellonesi. E’ stato pure chiesto al Sindaco di dare una risposta in tempi brevissimi, da comunicarsi convocando, contestualmente, tutte le forze facenti capo ai consiglieri non firmatari della mozione di sfiducia per le opportune valutazioni politiche.

Il PD convocherà prontamente la Direzione non appena il Sindaco avrà sciolto la riserva su tale proposta”