Truffe online, cinque denunciati a Sant’Agata (Me): acquisizione di codici di postepay ed ecommerce farlocco

truffe onlineProseguono le indagini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di S.Agata M. su casi, sempre più frequenti, di truffa online. Navigatori della rete beffati e derubati da venditori fantasma che dopo aver incassato il denaro scompaiono rendendosi irreperibili. Le indagini della Polizia hanno portato in settimana a cinque denunce all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa. In due dei tre casi le persone denunciate non sono nuove a raggiri del genere. Nel primo caso la vittima ha abboccato su Facebook. Avrebbe dovuto ricevere un Samsung S4 per il quale ha pagato, trasferendo la somma su carta Postepay, di 310 euro. Il telefonino era ben pubblicizzato su vetrina virtuale, una sorta di piccola boutique on line dal nome avveneristico ed accattivante. Nel secondo caso, l’oggetto del desiderio era una moto d’acqua usata in vendita su Subito.it a 2.700 euro per la quale l’incauto acquirente ha pagato, e perso, un anticipo di 1.000 euro. Differente il terzo caso che vede protagonista il titolare di una carta Postepay, i cui codici d’accesso sono stati violati ed utilizzati per scommettere on line e giocare a burraco, scopa, briscola e black jack. Tre le persone denunciate per questa truffa. Ammontare della somma utilizzata 160 euro.