Trapani: all’ospedale verifica interna sulla morte di Pietro Colletta

L’uomo era giunto al pronto soccorso con un forte dolore al petto, ma era stato messo in lista d’attesa con codice giallo

ospedale-lamezia-termeIl direttore sanitario dell’Asp di Trapani Antonio Siracusa ha istituito una commissione di verifica interna sulla morte di Pietro Colletta, avvenuta giovedì 19 febbraio al Pronto Soccorso dell’ospedale S. Antonio Abate di Trapani. L’uomo era arrivato al Pronto Soccorso accusando un forte dolore al petto ed era stato messo in sala d’attesa con un codice giallo. La commissione, spiega in una nota il direttore dell’Asp, “avrà il compito di verificare, entro sette giorni, le circostanze dell’evento e di accertare il rispetto dei tempi di attesa presso la struttura, nonché dei codici di accoglienza al triage e se i sanitari in servizio erano occupati contemporaneamente con altre emergenze“. A coordinarla sarà il responsabile dell’Unità operativa Rischio clinico dell’Asp di Trapani Maria Carmela Riggio. Componenti il primario di Cardiologia all’ospedale di Marsala Gaspare Rubino, il primario del Pronto Soccorso dello stesso ospedale Salvatore Vasta e la dirigente dell’ufficio infermieristico dell’Asp Anna Nuccio.