Dopo la morte della piccola Nicole l’assessore regionale Borsellino non rassegna le dimissioni

Lucia Borsellino ammette: “decisione che mi riservo di assumere”

LaPresse

LaPresse

Non ho presentato le mie dimissioni, è stato un annuncio legato alla sensazione di delegittimazione (dopo le parole del ministro Lorenzin ndr): è una decisione che mi riservo di assumere“. L’ha detto l’assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino, a margine dei lavori della “Leopolda siciliana”, in corso a Palermo, riferendosi alle polemiche sulla morte della piccola Nicole, la neonata, partorita nella clinica privata Gibiino a Catania, che sarebbe deceduta durante il trasporto in ambulanza all’ospedale di Ragusa perché non ci sarebbero stati posti disponibili nelle unità di terapia intensiva di tre ospedali del capoluogo etneo. “Fin dal primo giorno – ha aggiunto Borsellino - ho detto che sono al lavoro perché c’è un attività ispettiva in corso e per un obbligo morale“.