Sicilia: un centinaio di migranti spettatori della prova generale di ‘Lampedusa snow’

Foto LaPresse/Reuters

Foto LaPresse/Reuters

Un centinaio di cittadini migranti saranno gli spettatori della prova generale di Lampedusa snow di Lina Prosa, prevista nella Sala Strehler del Teatro Biondo Stabile di Palermo il 25 febbraio alle 17.30. Si tratta di alcuni ospiti del progetto Sprar (Sistema di Protezione Richiedenti Asilo Rifugiati) del Comune di Palermo. Un altro gruppo, invece, sarà accompagnato da don Sergio Mattaliano, direttore della Caritas diocesana di Palermo, uno dei soggetti principali nella macchina dell’accoglienza dei migranti. La maggior parte di loro è ancora richiedente asilo, ossia in attesa che la Commissione Territoriale riconosca la protezione internazionale. Altri, invece, sono già titolari di protezione internazionale e sono nella fase avanzata di formazione e di inserimento professionale e lavorativo. Lampedusa Snow di Lina Prosa, che debutterà in prima nazionale giovedì 26 febbraio al Teatro Biondo di Palermo, è interpretato da Federico Lima Roque, giovane attore italiano originario di Capo Verde. Prodotto dallo Stabile palermitano, lo spettacolo è il secondo dei tre testi che compongono la Trilogia del naufragio di Lina Prosa, andata in scena con successo lo scorso anno alla Comèdie-Franaise di Parigi. In questo spettacolo l’autrice approfondisce il tema dell’immigrazione, raccontandone la tragedia attraverso le parole del protagonista, Mohamed, e invitando alla riflessione civile e politica su una questione di tremenda attualità. Il Teatro Biondo Stabile di Palermo sta producendo, con la regia dell’autrice, l’intera Trilogia del Naufragio: dopo Lampedusa Beach, andata in scena lo scorso anno, e Lampedusa Snow, in programma questa stagione, sarà la volta, il prossimo anno, di Lampedusa Way.