Sicilia: “Borsellino non ha bisogno lezioni di legalità”

ospedale-lamezia-terme“Il ministro della Salute Lorenzin dovrebbe sapere che la Sicilia non è mai stata commissariata e sarebbe singolare che venisse commissariata nel momento in cui ha avviato una grande azione riformatrice e moralizzatrice, con un lavoro eccezionale che ha fatto e che continua a fare Lucia Borsellino che non ha certo bisogno di lezioni di moralità, legalità ed efficienza da parte di nessuno”. Dura presa di posizione del Governatore siciliano Rosario Crocetta dopo le parole del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin che oggi, parlando del caso della neonata morta non ha escluso un’ipotesi di commissariamento. “Il ministro penso piuttosto a risolvere una questione ancora irrisolta dalle disposizioni nazionali – dice Crocetta all’Adnkronos – e cioè il fatto che mentre agli ospedali viene richiesta come obbligatoria la Rianimazione, le cliniche private di primo livello possono tranquillamente fare attività senza la Rianimazione neonatale. Per quanto ci riguarda ci sembra che alla base di questa vicenda ci sia una insufficienza normativa”. “In ogni caso stiamo verificando in modo tempestivo e con l’urgenza necessaria i comportamenti della clinica privata, prima di tutto, e poi delle strutture pubbliche – dice ancora Crocetta – Sembra che il fatto sia legato ad atti di negligenza, scarsa attenzione umana che non riguarda la gestione sanitaria dell’intera Regione. Forse la nostra politica di moralizzazione non piace a tanti, soprattutto rispetto ai privati”.