Sicilia, beni confiscati: “lascio la responsabilità dell’agenzia”

beni-confiscati-mafia“È per il profondo rispetto verso tutte le istituzioni, a partire da magistratura e forze dell’ordine, che ho deciso di autosospendermi dal consiglio direttivo dell’Agenzia nazionale per i beni confiscati”. Lo afferma Antonello Montante, presidente di Confindustria Sicilia che sarebbe indagato per mafia. “Mai avrei pensato – prosegue – di dovermi trovare in una situazione simile dopo anni trascorsi in trincea, insieme a altri imprenditori, sempre al fianco delle istituzioni”.