Scissione nel Pd in Sicilia: “no rottura ma c’è malessere”

pd-urne“Non abbiamo cominciato noi, è una reazione a quello che sta succedendo da mesi. Se in Sicilia escono i civatiani, è una risposta politica e non tattica. Il Pd subisce metamorfosi a tutti i livelli. Non so se il diffuso malessere interessa Renzi, Crocetta e il segretario siciliano Fausto Raciti“. Così Pippo Civati sull’uscita di 600 esponenti della sua area dal Pd. “Non c’è la volontà di rompere il partito“, aggiunge. Quanto ai riflessi nazionali spiega: “La Sicilia è un laboratorio”.