La Regione Calabria erogherà le prime risorse per le strutture residenziale socio-assistenziali

soldiIl Dipartimento “Sviluppo economico, Lavoro, Formazione e Politiche sociali”, con una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale, comunica che sarà erogata, a breve, una prima tranche di risorse a favore delle strutture residenziali socio- assistenziali accreditate al sistema regionale. L’importo di 3,2 milioni di euro, sul quale i competenti uffici stanno lavorando per l’emissione dei decreti di liquidazione, è relativo ad un residuo parziale del 2014 e servirà per la copertura dei costi parziali relativi alle prestazioni erogate  dalle 309 strutture nel secondo semestre 2014, considerato che si era già provveduto per il primo semestre. Il ritardo nei pagamenti è dipeso,  sia dal blocco fisiologico determinato dall’avvicendamento del Governo regionale e dalla conseguente riorganizzazione della macchina burocratica, e sia  alle restrizioni del Patto di stabilità, prima, e dell’entrata in vigore delle nuove procedure di bilancio, ora. Contestualmente, gli uffici del Dipartimento stanno procedendo all’impegno dei 4/12 di bilancio relativi all’annualità in corso, che saranno finalizzati alla copertura dei servizi resi fino alla data odierna dalle stesse strutture. Inoltre, su proposta dell’assessore regionale al Lavoro e Politiche sociali Carlo Guccione, è stata approvata dalla Giunta regionale una delibera di costituzione di un tavolo tecnico per lo studio e la definizione delle varie problematiche inerenti i settori socio sanitario e socio assistenziale. Il tavolo tecnico sarà composto dai dirigenti generali dei Dipartimenti “Sviluppo economico e  Lavoro” e “Tutela della salute” e dai rappresentanti delle parti sociali per come individuate dal coordinamento delle associazioni di categoria interessate, Uneba, Anaste, Aiop, Ariss, Agidae.